Compensazioni Ambientali: una finta soluzione


svincolo_bivio_borzaga

(in basso a destra l’attuale rotonda di Bivio Borzaga)

Leggiamo con molto piacere che il sindaco Cancellieri si è finalmente schierato con decisione in favore dell’idea di un referendum per sapere cosa ne pensino veramente i cittadini della E78. Se lui e gli altri sindaci perseguiranno questo obiettivo con serietà si meriteranno il nostro plauso per aver messo la decisione in mano a chi usufruirà o subirà di vantaggi e svantaggi della strada, invece di far piombare la decisione da qualche palazzo anconetano o romano.

continua a leggere

Hanno deciso di ampliare la discarica di Cà Lucio

discarica-responsabiliLor signori hanno deciso. Sette persone hanno deciso il futuro di oltre 90.000 abitanti.
Hanno deciso che è giusto spendere circa 12 milioni di euro per seppellire i rifiuti, piuttosto che spenderne la metà per riciclarli. Hanno deciso che è giusto continuare a buttare via 30.000 tonnellate di materie prime ogni anno, invece di puntare alla riduzione e al riuso dei materiali.

continua a leggere

Cittadini uniti contro l’ampliamento di Ca’ Lucio

cittadini-unitiLunedì 4 Febbraio presso il circolo Arci di Montesoffio si è tenuta una riunione di cittadini preoccupati per l’ampliamento della discarica di Ca’ Lucio.

Nel corso dell’incontro è stato illustrato il progetto, che prevede un ampliamento di 680.000 metri cubi di rifiuti da sommare ai 480.000 mc attualmente presenti, per un totale di oltre 1 milione di metri cubi; questo ampliamento, dal costo di circa 8 milioni di euro, più 4 milioni di euro previsti per il post-mortem della discarica, verrà pagato da Marche Multiservizi in cambio della gestione della discarica per i prossimi 20 anni, il tempo di vita previsto con questo ampliamento: le previsioni parlano di una raccolta differenziata che raggiungerà il 65% entro il 2016 con un conferimento di riufiuti in discarica che si stabilirà attorno alle 30.000 tonnellate annue.

continua a leggere

Un belvedere a Fermignano, saranno soldi buttati?

ponte_romanoPiena

L’opera, da realizzare con fondi pubblici, modificherà per sempre un paesaggio dell’iconografia storica e tradizionale della comunità fermignanese, rischiando di trasformarsi in macerie con le piene del fiume Metauro.

A cosa servono quelle grosse pietre ammassate sulla sponda del fiume sottostante la cascata? La risposta è semplice: formeranno la scogliera del “belvedere sulla cascata”, un terrapieno incastonato tra il muro di cemento esistente e una nuova scogliera di due metri di altezza, opera principale di un progetto nato per beneficiare di ben 133.000 € di contributi pubblici a favore di lavori per la difesa e la sistemazione spondale.

continua a leggere

Leggi tutto...